Programmazione per bambini piccoli: il millepiedi Fisher Price

La tendenza all’educazione computazionale non è solo una moda, è finalmente spero la presa di coscienza che un’educazione STEAM (science, technology, arts and math) è fondamentale nel mondo tecnologico e connesso in cui viviamo e in cui cresceranno i nostri figli nativi digitali. Ecco perché anche il mondo del gioco sta sempre più pensando tecnologico e la Mattel, presente al CES di Las Vegas in corso in questi giorni, ha presentato Code-a-pillar, un millepiedi colorato e tenero nella figura come classico di Fisher Price, ma con un’anima computazionale, che vuole insegnare al bambino dai 3 agli 8 anni i primi rudimenti del pensiero computazionale.

 

gioco per imparare a programmare

 

In questo caso come si vede dalle prime foto le parti del corpo sono combinabili via usb e creano una sequenza che poi viene eseguita dal robot. In più ci sarà anche un’applicazione dedicata per programmarlo e fare delle sfide e dei moduli aggiuntivi per altre funzioni per aumentare quindi le capacità del corpo. Arriverà dopo l’estate in USA, speriamo Mattel lo porti anche in Italia, mi incuriosisce molto!

 

code-a-pillar-5

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here