Routerhino: la soluzione definitiva per la sicurezza dei bambini su internet

Abbiamo provato Routerhino (che ringraziamo per il test e l’invio campione), un’idea innovativa ed efficace tutta italiana per tutelare l’accesso ad internet dei più piccoli. Sarà riuscito a vincere la sfida difficilissima della sicurezza online?

Come papà spesso mi ritrovo a fare lo slalom tra programmi e settaggi vari sui dispositivi mobili (smartphone e tablet di casa) per evitare che certi contenuti finiscano tra le dita di Matilde e Nicolò. Funzioni di parental control, software di navigazione che filtrano i contenuti per famiglia, le stesse piattaforme (ad esempio YouTube) che possono essere  navigate in versione family friendly… tuttavia scappa sempre qualcosa, vuoi perché controllare tutto è impossibile, vuoi perché i piccoli sono smanettoni e a un certo punto magari per tentativi trovano un modo per arrivare dove vogliono o dove la pubblicità o altre cose li vuol portare (visto che sono pochi quelli che fanno contenuti onesti online). O ancora, vuoi perché non si ha sempre il tempo, noi genitori, di monitorare il tutto e verificare volta per volta. Ma mettere la modalità aereo non può essere la più pigra soluzione (anche perché imparano a toglierla in un secondo ;)).

routerhino sicurezza internet bambini

Routerhino prende tutte queste difficoltà che incontriamo ad ogni accesso online e risolve il problema all’origine. Basta infatti collegare Routerhino al proprio router di casa (il cavo è già incluso nella confezione, non ci sono problemi di compatibilità di marche/operatori etc ma si può anche collegare via wi-fi), registrarsi online (anche usando lo smartphone, tutto è ottimizzato per mobile) e in 2 minuti di numero è attivo. Ovvero viene creata  una nuova rete wi-fi sicura, a cui connettere smartphone, tablet e pc utilizzati dai bambini. I dispositivi che accedono a questa rete vedranno i contenuti  verificati dal sistema prima di arrivare ai dispositivi stessi: pagine web, risultati dei motori di ricerca, video o pop-up inappropriati vengono bloccati e non possono essere visualizzati.

Semplicissimo quindi, ma anche veloce, la navigazione infatti non viene assolutamente rallentata e il filtro che viene fatto a monte non condiziona le prestazioni della rete.

Routerhino è già pre-configurato per proteggere  più piccoli con un set up standard, ma c’è un pannello di controllo per settare queste impostazioni anche sulla base delle abitudini di navigazione dei piccoli (e della loro crescita). Il bambino poi può anche segnalare un sito che viene bloccato e vorrebbe navigare, schiacciando un pulsante e inviando una mail a mamma o papà. Ed essendo tutto sulla nuvola Routerhino è sempre aggiornato: in maniera autonoma rimane al passo con i nuovi contenuti e siti inappropriati, mantenendo sempre alto il livello di protezione.

Si possono anche configurare degli orari di accesso al web, di modo che si possa navigare in certe fasce orarie e non di notte ad esempio. Insomma uno strumento completo, intuitivo, facile e smart. Che funziona ad abbonamento, ovvero acquistando il router si ha anche un anno di abbonamento al servizio incluso, ad un costo assolutamente competitivo se pensiamo ai software per la sicurezza informatica. Si può acquistare online cliccando qui dove trovate anche tutte le informazioni tecniche e un servizio di assistenza super veloce.

configurazione routerhino

Da un punto di vista tecnico è una macchina/piattaforma ottimale, ma funziona nella pratica delle cose? Decisamente sì: su YouTube, stra visto anche dai miei bimbi, utilizza la modalità nativa della piattaforma con restrizioni che fa un ottimo lavoro,  su web oltre a togliere di default la pubblicità filtra instantaneamente tutti quei contenuti che sono potenzialmente non appropriati, gli App Store vengono bloccati di default, come le applicazioni social (vedasi Facebook), e lavora benissimo anche sulle ricerche su motore di ricerca, su immagini e così via. Noi siamo decisamente soddisfatti e mentre i piccoli possono navigare con più elasticità rispetto a prima (e se c’è una risorsa che vogliono/possono vedere, c’è una white list a cui si può aggiungere), noi grandi siamo connessi al router tradizionale e non abbiamo quindi limitazioni di contenuti.

Noi ci siamo affezionati a Routerhino e questo piccolo rinoceronte tecnologico sarà il nostro compagno di navigazione qui in casa. Voi che soluzione state utilizzando per la sicurezza dei vostri bambini sul web?

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here